Condizioni di recesso

Diritto di rinviare i prodotti e termine di recesso

Lei ha il diritto di recedere dal contratto, senza indicarne le ragioni, entro 14 giorni.
Il periodo di recesso scade dopo 14 giorni dal giorno in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dei beni.
Per esercitare il diritto di recesso il cliente è tenuto ad informare Cristiano Calvi (via F. Marabotto 68/36 16151 Genova email cristiano@cristianocalvi.it) tramite email o lettera. Inserire il nome, l’indirizzo di domicilio e, qualora disponibili, il numero di telefono e di fax e l’indirizzo di posta elettronica) della sua decisione di recedere dal presente contratto tramite una dichiarazione iscritta.
Per rispettare il termine di recesso, è sufficiente che il cliente invii la comunicazione relativa all’esercizio del diritto di recesso prima della scadenza del periodo di recesso.
Effetti del recesso
Se il cliente recede dal presente contratto, gli saranno rimborsati tutti i pagamenti che ha effettuato a nostro favore, compresi i costi di consegna, senza indebito ritardo e in ogni caso non oltre 14 giorni dal giorno in cui siamo informati della Sua decisione di recedere dal presente contratto. Detti rimborsi saranno effettuati a mezzo bonifico bancario, salvo che il cliente non abbia espressamente concordato diversamente; in ogni caso, non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza di tale rimborso.
Il rimborso può essere sospeso fino al ricevimento dei beni oppure fino all’avvenuta dimostrazione da parte del consumatore di aver rispedito i beni, se precedente.
È pregato di rispedire i beni o di consegnarli a
Cristiano Calvi,
Via F. Marabotto 68/36
16151 Genova
Italia
senza indebiti ritardi e in ogni caso entro 14 giorni dal giorno in cui il cliente ha comunicato il suo recesso dal presente contratto. Il termine è rispettato se il cliente rispedisce i beni prima della scadenza del periodo di 14 giorni.
I costi diretti della restituzione dei beni saranno a carico del cliente.
Il cliente è responsabile solo della diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione del bene diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento dei beni.