Che attrezzatura mettiamo nello zaino?


L’eterno dilemma: cosa metto oggi nella mia borsa fotografica? Quale macchina? Quali obiettivi?

Guarda… Secondo me se inizi così la tua giornata stai sbagliando tutto. Un po' di tempo fa sono stato a vedere la mostra fotografica di Vivian Maier: bellissima nell’apparente semplicità degli scatti. Senza disquisire sulle foto quello che mi ha colpito è che comunque lei usciva di casa senza porsi il problema dell’attrezzatura: una Rolleiflex, macchina con unico obiettivo, metodi di calcolo dell’esposizione molto più complicati rispetto a quelli che usiamo oggi; unico ausilio un piccolo paraluce.

Ovviamente non tutti hanno un’abbondanza di attrezzatura tale da doversi portare dietro degli zaini da alpinista ma alle volte, quando si ha la necessità di viaggiare leggeri (a me capita quasi sempre), già solo corpo macchina e obiettivo hanno un peso/ingombro di cui faremmo volentieri a meno.

Cerchiamo allora di razionalizzare il discorso iniziando a porci una semplice domanda: che cosa ci piace fotografare?

E’ una domanda molto importante perché ovviamente in base a quello che fotografiamo ci serviranno determinati obiettivi mentre di altri non ce ne faremo assolutamente nulla.

Se facciamo street  e ritratti per strada sarà molto utile un grandangolo, un 35mm o un 24mm soprattutto se il nostro sensore è aps-c. Alcuni potrebbero preferire il classico 50mm mentre se ci piace raccogliere dettagli distanti, fotografare manifestazioni sportive o analoghe allora un tele è quello che fa per noi.
Raramente ci serviranno entrambe le focali.

il flash lo usiamo? Perché se non siamo abituati ad usarlo ricordiamoci che normalmente quasi tutte le fotocamere hanno un piccolo flash on camera, che può andare più che bene per fare piccoli lampi di riempimento o aiutarci a fare qualche scatto in condizione di scarsa luminosità.

Il cavalletto poi è un accessorio estremamente ingombrante e pesante e a meno che non usciate con la palese intenzione di fare scatti in lunga esposizione lasciatelo a casa.

Ci sono poi una serie di altri accessori che pesano poco ed ingombrano ancora meno, tipo batterie (queste servono sempre), dispositivi di scatto remoto, piccole torce, custodie protettive, penne e taccuini, caricabatterie e chi più ne ha più ne metta.
Ora è vero che tutto questo pesa poco ma se sommo i pesi a volte arrivo al kg.

Quindi cerchiamo di razionalizzare.

Normalmente quando io esco per i miei scatti di paesaggio urbano e ritratto metto in borsa o corpo macchina full frame con 24-70mm o aps-c con 18-55mm: non mi porto dietro anche il tele, normalmente non so cosa farmene.
Sicuramente una batteria di ricambio (sempre!!!).
Un piccolo panno per pulire o asciugare la fotocamera e, quando proprio mi serve, un flash con batterie sostitutive.

Direi che questo è tutto quello che mi serve quando esco.
Ho tralasciato una piccola cosa: io possiedo corpi macchina con due alloggiamenti per schede di memoria; se per voi non è così mettete nel corredo anche una scheda di memoria.

Ricapitolando: un corpo macchina, un obiettivo (uno zoom è più versatile), batteria e scheda di memoria.

Serve altro?

Passione per la fotografia, voglia di divertirsi, camminare, camminare, camminare…


Alla prossima

Cristiano

Scrivi commento

Commenti: 0