Via di Scurreria


Per la serie "Dove andiamo a fotografare oggi a Genova" facciamo un giro in via di Scurreria

0 Commenti

Gli automatismi del demonio...


0 Commenti

Vico del Duca


Oggi andiamo a fare due passi in un vicolo molto significativo che centro storico di Genova...

0 Commenti

L'unica risorsa di cui hai bisogno in fotografia


Ogni tanto mi perdo su internet alla ricerca di novità, aggiornamenti; mi piace rimanere aggiornato sui temi più interessanti che riguardano il mondo della fotografia, dall’attrezzatura alle tecniche, dalle mostre ai libri su grandi autori.
Dico mi perdo perché il materiale in rete è veramente tantissimo: vedo tantissime recensioni di nuove e performanti fotocamere, video sullo “spacchettamento” di prodotti, tutorial e consigli su come passare da una fotocamera ad un’altra.
Per non parlare dell’eterna competizione tra Canon e Nikon, tra reflex e mirrorless, tra sensori full frame, aps-c, micro 4:3.

In questo universo scegliere diventa veramente difficile anche perché spesso ci troviamo di fronte a pareri discordanti per cui o siamo veramente fan del blogger di turno per cui la sua parola per noi è oro colato oppure è difficile trovare certezze.

Detta così sembra che non ci sia soluzione, in realtà penso che sia molto semplice: non esiste un meglio o un peggio.

Oggi siamo molto avanti tecnologicamente parlando, quasi tutti i prodotti in circolazione sono di ottima qualità. Le tecniche fotografiche sono ormai consolidate e molte volte sopravvalutate per cui non trovo corretto parlare di qualcosa di migliore o di peggiore; senz’altro esiste qualcosa che è più adatto a te, ai tuoi gusti, al tuo stile.
C’è chi dopo aver fotografato per anni con reflex si è perdutamente innamorato delle mirrorless, chi invece la reflex non la abbandonerebbe mai e via dicendo.

Ma non è questo l’importante, in realtà quello che devi cercare è ciò con cui hai confidenza, con cui ti trovi bene.
Questo vale anche per la tecnica e lo stile fotografico: cosa ti piace fotografare? Quali sono i soggetti che immediatamente stimolano la tua creatività e ti fanno venire voglia di scattare?

La crescita e la consapevolezza, due elementi che sono presenti in ogni dove delle discipline umane, sono di ruolo anche nella fotografia, lo studio è elemento imprescindibile.

Prendi la tua fotocamera ed esci a scattare, cerca  soggetti e stili stimolanti.
Una volta a casa seleziona le foto migliori e analizzale, fatti delle domande, guarda cosa c’è che non va e cosa invece ti piace.

L’unica cosa di cui hai bisogno è una testa che esca dalla logica dei selfie, dei porno tramonti, della finta street (anche se in inglese strada si traduce street non basta fotografare un marciapiede...), della food photography (mangia che se perdi tempo a fotografarlo si fredda).
Ragiona, studia, cerca di portare i tuoi sentimenti, le tue idee, le tue sensazioni nei tuoi scatti.

L’unica risorsa di cui hai “veramente” bisogno in fotografia: la tua testa!!!

1 Commenti

Fotografare anche dove non c'è nulla da fotografare


Mmm… Siete sicuri che non c’è proprio nulla da fotografare?

Dai diciamoci la verità, a volte siamo colti da un’ondata di pigrizia incredibile per cui o ci troviamo davanti uno spettacolo incredibile, un monumento unico, un tramonto indimenticabile oppure non facciamo neanche la fatica di ruotare la testa per guardare ai nostri lati.

La mia frase usuale è: “ Un buon fotografo ha delle buone gambe”. Tutti sorridono, annuiscono ma secondo me non la comprendono bene.

Quello che intendo dire con questa frase è che devi camminare, non c’è verso. Se tu guardi una qualsiasi cosa da un punto di vista e provi ad immaginarti come si potrebbe vedere spostandoti di qualche metro sulla tua destra beh non vorrei darti una delusione ma non funziona a meno che tu non abbia una consolidata e vasta esperienza fotografica.
Ma non preoccuparti, c’è una soluzione: SPOSTATI DI QUALCHE METRO SULLA TUA DESTRA. Decisamente semplice, non trovi?

Quando lo dico chi è con me annuisce, si guarda un po’ intorno e passa oltre. Ok ho capito, hai una vista con realtà aumentata incorporata però segui il mio consiglio, spegnila e usa le tue gambine per spostarti e guardare da altri punti di vista ALTRIMENTI NON FUNZIONA!

Cerca di non avere la presunzione di sapere tutto, spostati e guarda, rispostati e riguarda. Hai fretta? Mi spiace ma la fotografia necessita a volte di calma e pazienza.

Ok, ora che ti ho fatto il cazziatone forse hai capito che molte volte a prima vista non si trova nulla di interessante che meriti uno scatto ma guardandosi intorno, cercando meglio e spostandoti in loco magari da altre angolazioni esce uno scatto che non ti aspettavi.

Cerca dettagli, muoviti per riprendere con la giusta inclinazione di luce, se stai facendo un ritratto muoviti intorno al modello o fai muovere il modello intorno a te; il panorama cambia se ti abbassi o ti alzi di qualche metro…

Quindi torniamo alla domanda iniziale: siete proprio sicuri che non ci sia nulla da fotografare?


Buona luce.

Cristiano

0 Commenti